USA, lite in diretta fra Trump e i leader democratici

La sfida del Presidente ai democratici: shutdown governativo in caso di mancato finanziamento del muro al confine con il Messico

I toni concilianti di Donald Trump in seguito al risultato delle elezioni di mid-term, che ha visto i democratici vincere alla Camera dei rappresentanti con grande vantaggio e i repubblicani confermare la loro superiorità al Senato, sono già un ricordo: durante una riunione di ieri nello Studio Ovale, aperta ai giornalisti all’ultimo minuto, il Presidente ha discusso animatamente con i leader dei democratici alla Camera e al Senato, Nancy Pelosi e Chuck Schumer. Pomo della discordia, in questo caso, il muro al confine con il Messico, elemento chiave della campagna elettorale del 2016, per cui il Presidente chiede i finanziamenti. Trump chiede nello specifico ai democratici di approvare un finanziamento di 5 miliardi di dollari, ma dall’opposizione rispondono con “soli” 1.3 miliardi di dollari, meno degli 1.6 miliardi precedentemente accordati con un compromesso al Senato.

«Se non ci sarà sicurezza alle frontiere procederò con lo shutdown governativo» afferma the Donald, minacciando cioè il blocco delle attività amministrative del Paese, che prevede il mancato finanziamento di tutte le attività governative non essenziali. Durante l’ultimo, avvenuto con Barack Obama nell’ottobre del 2013, oltre 700 mila dipendenti pubblici si ritrovarono in congedo non retribuito. «Sono fiero di bloccare il governo per la sicurezza alle frontiere perché i cittadini non vogliono criminali che entrano nel Paese» ha affermato Trump, mentre il suo vice Mike Pence restava in silenzio al suo fianco. «Non hai i numeri per far passare quella cifra» ha ribattuto Nancy Pelosi, che il prossimo gennaio spera di essere confermata leader dei democratici alla Camera nonostante l’opposizione montante nei giovani del Partito che chiedono uno svecchiamento dei rappresentanti. «Questo temperamento non gli farà ottenere il muro» ha commentato invece Chuck Schumer in seguito all’incontro: «non otterrà il muro ma provocherà lo shutdown».

 

I commenti sono chiusi.