Netflix annuncia la sua prima serie polacca: 1983

Siamo al primato anche polacco, infatti la serie “1983” è la prima ad essere prodotta da Netflix interamente in Polonia: almeno così sappiamo da quanto divulgato, anche grazie alla diffusione del trailer sui canali della piattaforma. 30 novembre è la data di uscita prevista, Agnieszka Holland curerà la regia in otto episodi, già autrice per le pellicole Europa Europa, Il giardino segreto e Poeti dall’inferno, nonchè direttrice di diversi episodi per alcuni tra gli show americani più famosi (The Wire, House of Cards).

“E se la tua storia si fondasse sulla menzogna?”

Così allude il teaser del trailer, non è infatti di puro realismo che si parla: negli anni ’80, tramite un attentato terroristico, sarebbe stato interrotto il corso della liberazione polacca dal regime sovietico. Questo ha generato una condizione in cui il Paese (ora nel 2003) è ancora sottomesso ad una dittatura molto forte, ma la cortina di ferro tenuta serrata per decenni viene presto svelata da uno studente di legge (Maciej Musiał) e da un agente di polizia che ha perso ogni credibilità (Robert Więckiewicz). I leader del regime sarebbero capaci di lanciarsi in un piano segreto per sovvertire l’ordine delle cose; i due protagonisti scopriranno quanto basta per innescare la rivoluzione, ma le figure al potere faranno di tutto per impedirglielo.

Tra gli autori ricordiamo Joshua Long, ancora agli esordi, assieme a Agnieszka Holland, davanti ad un cast composto unicamente da attrici e attori polacchi; le riprese si sono svolte a Varsavia, Breslavia, Lublino e nella Slesia.

I commenti sono chiusi.